Differenza tra estrattore e centrifuga

Sapete qual è la differenza tra estrattore e centrifuga?

Sia gli estrattori che le centrifughe sono molto utilizzati, soprattutto da coloro che amano frutta e verdura, ma in generale da chiunque stia seguendo un regime alimentare ipocalorico.

vNon manca poi l’uso di questi strumenti da parte di coloro che seguono una dieta anticellulite o una dieta sportiva e che hanno bisogno di integrazioni specifiche, che possono essere ottenuti con centrifugati ed estratti.

Sono in molti a ritenere, erroneamente, che l’estrattore e la centrifuga siano la stessa cosa e che i due termini possano essere usati come sinonimi.

Prima di procedere all’acquisto, è bene capire e genere a mente qual è la differenza tra estrattore e centrifuga.

Cos’è l’Estrattore?

estrattoreL’estrattore di succo è un macchinario che funziona in maniera molto lenta e serve ad estrarre il succo dalla frutta e dalla verdura.

È composto da una coclea, un coperchio con imbuto, un pestello ed una brocca.

Viene alimentato da una scocca motore che funziona in modo lento e regolabile.

Si tratta di un motore che opera a basso numero di giri e che rallenta quando incontra un ostacolo.

È importante che un estrattore abbia una coclea, cioè un meccanismo che serve per spremere a freddo frutta e verdura, perché questo componente ne garantisce il corretto funzionamento.

Il motore è progettato per raggiungere una velocità massima di 40 giri al minuto.

Per garantire l’estrazione solo del succo di frutta e verdura, l’estrattore necessita di un filtro microforato, al quale è assegnato il compito di trattenere le porzioni di maggiori dimensioni.

Un estrattore ha anche un coperchio con imbuto che serve per chiudere il tutto ed inoltre un pestello che serve a spingere i pezzi verso il basso.

La divisione tra l’interno dell’estrattore verso l’esterno e la cosiddetta brocca, è costituita solitamente in plastica molto resistente con due fori di uscita, uno per il succo e uno invece per le fibre, che vengono adeguatamente separate dall’estratto.

Il modo in cui l’estrattore funziona, con una velocità tra i 20 ed i 40 giri al minuti, fa in modo che la pressione tra la coclea, gli altri elementi e la parete interna possa essere usata per estrarre succo è fibre e per separare tutte le altri componenti.

Il movimento lento del motore è essenziale per far mantenere al succo tutte le sue proprietà organolettiche e nutrizionali.

Offerta
Panasonic MJ-L500 Slow Juicer Sistema di Estrazione, Senza Lame, Acciaio
1.843 Recensioni

Centrifuga cos’è?

La centrifuga invece funziona in maniera opposta, ovvero con dei movimenti molto veloci. Essa presenta un motore all’interno di una brocca e convoglia il succo a contatto con un componente forato.

Questo sistema fa in modo che, girando velocemente, il motore è in grado di separare la parte solida da quella liquida.

La differenza tra estrattore e centrifuga

L’estrattore e la centrifuga hanno due tecnologie totalmente differenti. Entrambi questi elettrodomestici rientrano tra le cosiddette tecnologie del benessere, ma funzionano in maniera diametralmente opposta.

Questi strumenti sono eco-sostenibili e lavorano per dividere le parti solide dalle parti liquide di alimenti come frutta e verdura.

In generale, la differenza sostanziale sta nel movimento, quello velocissimo della centrifuga contro quello molto lento dell’estrattore di succo.

Un’altra differenza risiede nel prodotto finale che si può ottenere con l’estrattore o con la centrifuga. Il prodotto dell’uno e dell’altro strumento avranno vantaggi e svantaggi diversi.

Per quanto concerne la centrifuga, solitamente gli elementi organolettici e nutrizionali del succo sono molto più deboli rispetto a quelli dell’estrattore di succo.

In più un altro vantaggio dell’estrattore rispetto alla centrifuga, è il fatto che i cosiddetti scarti in realtà sono ricchi di fibre e quindi possono essere sempre utilizzati nella propria dieta alimentare.

Summary
Review Date
Reviewed Item
Estrattore e Centrifuga
Author Rating
51star1star1star1star1star