Acari della polvere

Gli acari della polvere sono fra i più comuni allergeni alla base di reazioni allergiche e si trovano anche fra le cause della rinite allergica.

Scopriamo allora cosa sono gli acari della polvere, dove si trovano più di frequente, quali sono gli allergeni degli acari e qual è il periodo di esposizione agli allergeni.

Cosa sono gli acari della polvere?

acari-della-polvere-fotoSono tante le specie esistenti di acari, ma quella su cui è utile concentrarsi in questo contesto è la specie degli acari dermatophagoides.

Si tratta di piccoli aracnoidi, di misura compresa fra i 200 ed i 600 micrometri, che si nutrono di molecole organiche.

Queste vengono reperite da frammenti che si staccano dall’epidermide degli animali domestici e dell’uomo.

Le femmine di questa specie sono in grado di deporre le uova una volta ogni ventiquattro ore.

Gli esemplari hanno una vita media breve, di soli due mesi, ma si è visto che la velocità di riproduzione è notevole se gli esemplari trovano condizioni fertili.

ciclo-vita-acari-polvere

Dove si trovano gli acari della polvere?

acari polvereQuesti acari si trovano praticamente in ogni casa, anche nelle abitazioni che vantano un grado di pulizia ottimale.

Si è stimato che in ogni grammo di polvere è possibile trovare una concentrazione di acari variabile tra i 2.000 ed i 15.000 esemplari.

Ci sono alcune condizioni che ne favoriscono la sopravvivenza e la riproduzione

In particolare, l’assenza di luce solare, la presenza di una quantità sufficiente di cibo e una temperatura elevata con una buona umidità sono tutte condizioni che rendono più veloce la riproduzione di questi animali.

Quali sono gli allergeni degli acari della polvere?

acaro-polvereGli acari della polvere possono essere la causa scatenante di alcune reazioni allergiche, tra le quali il raffreddore da fieno.

Questo è dovuto alla presenza di specifici allergeni, che si trovano nel corpo dell’acaro morto e nelle secrezioni dell’animale.

Questi allergeni dell’acaro si possono riscontrare anche nelle feci dell’animale: gli enzimi presenti nelle feci arrivano poi a livello dell’apparato respiratorio umano e qui determinano la reazione allergica con correlata sintomatologia.

Qual è il periodo con maggiore esposizione agli allergeni?

L’allergia agli acari della polvere è diversa rispetto a reazioni allergiche dovute a risposte a differenti allergeni.

Il motivo è che gli acari della polvere sono presenti durante tutto il corso dell’anno e quindi la risposta da ipersensibilità si può avere in qualsiasi momento.

Si è osservato comunque che le risposte allergiche agli allergeni degli acari aumentano nei mesi primaverili, periodo in cui si osserva anche la massima incidenza della rinite allergica da acaro della polvere, e nei mesi invernali, quando il riscaldamento ed una ridotta areazione della casa portano alle condizioni favorevoli allo sviluppo degli acari.

Consigli contro gli acari della polvere

Il consiglio principale per chi soffre di allergia agli allergeni degli acari è di limitare l’esposizione agli allergeni stessi.

Si consiglia dunque di favorire l’illuminazione degli ambienti, di mantenere la temperatura e l’umidità più basse e di rimuovere le perdite di pelo degli animali, nel caso in cui si avessero degli animali domestici.

Lascia un commento