Catambra: la pianta anti zanzare

Quanti di noi non sopportano le zanzare?

I prodotti repellenti presenti sul mercato per tentare di eliminarle sono molti, ma non tutti conoscono un ottimo rimedio naturale: l’uso della catambra.

La catambra è la pianta anti zanzare per eccellenza ed è un’ottima soluzione per tutti coloro che vogliono liberarsi dalla presenza di questi fastidiosi insetti in modo rapido e naturale.

La catambra: Cos’è?

catambraLa catambra, appartenente alla famiglia delle bignoniaceae, è una pianta che proviene dal Nord America, ed in particolare è originaria dell’America Boreale.

Grazie al catalpolo, una sostanza naturale in essa contenuta, questa pianta riesce a funzionare come ottimo repellente contro le zanzare.

Non si tratta di una pianta che richiede particolari cure ed è, allo stesso tempo, facilmente adattabile a luoghi e temperature differenti.

Non cresce particolarmente in altezza e non fiorisce. E’ anche inodore. Può essere coltivata in un vaso o nella terra ed è capace di sopravvivere sia al sole che all’ombra.

La sua azione repellente permette di proteggere una vasta area dalla presenza delle zanzare. E’ sempre più utilizzata non solo nei giardini, ma anche nei terrazzi o in altre aree che si desidera abbellire e proteggere.

La catambra: I suoi benefici

Comprare o coltivare una catambra garantirà sicuramente una serie di benefici.

L’enorme quantità di catalpolo in essa contenuto è un punto di partenza fondamentale. Si tratta di una sostanza inodore capace di allontanare tutti i tipi di zanzare, incluso quelle tigre.

Il catalpolo agisce attraverso il rilascio di una sostanza nociva che viene emanata dalle foglie in un raggio d’azione almeno pari al doppio dell’ampiezza della chioma della pianta stessa.

La catambra : Il suo effetto repellente

catambra zanzareQuando si decide di comprare oppure di coltivare questo tipo di pianta è necessario sceglierne una che sia dotata di brevetto europeo.

E’ importante si tratti della catambra certificata, in quanto ne esistono numerosissime specie che, pur avendo la stessa forma, non contengono la sostanza utile ad allontanare le zanzare. Soltanto quelle dotate di etichetta specifica, infatti, assolveranno al loro compito di piante repellenti.

Acquistare un esemplare certificato dà la certezza che questo potrà esercitare, senza alcun problema, la sua funzione repellente, proteggendo dalle zanzare e dalle loro fastidiosissime punture.

Bisogna ricordare, allo stesso tempo, che il catalpolo è una sostanza estremamente volatile e che è quindi bene cercare di circoscrivere con molta attenzione la zona interessata. Porre le piantine in una stanza eccessivamente arieggiata, infatti, comporterà la rapida diffusione del catalpolo, con conseguente riduzione dell’efficacia in termini di azione repellente.

Lascia un commento