Cosa mangiare in gravidanza? Attenzione al salmone affumicato!

Il periodo della gravidanza è una fase splendida per una donna, che porta ad una trasformazione radicale del suo corpo adattandosi alla nuova condizione che porta la madre a portare in grembo un figlio. Questa nuova condizione spesso è uno shock per le mamme per via di una difficile accettazione dei cambiamenti che il loro corpo subisce.

Parleremo di cosa mangiare durante la gravidanza per evitare che si aumenti troppo di peso: una guida attenta su cose da inserire nella propria dieta ed alimenti da evitare o ancora gli eccessi da dimenticare e comprendere perché alcuni cibi siano banditi dalla dieta nel periodo di gravidanza, ma andiamo per gradi.

Una mamma ingrassa durante la gravidanza perché aumenta il volume di molte parti del suo corpo per poter sostenere la vita del feto: aumenta il volume del seno, aumenta la quantità di massa del sangue. Altro peso in più è dato ovviamente dal neonato, dalla placenta, dal liquido amniotico, dall’utero, dai liquidi materni. Soprattutto, in gravidanza il corpo della mamma utilizza come forma di protezione per la salute del feto, depositare in tessuto adiposo i grassi, così da poter avere sempre a disposizione una riserva energetica da utilizzare qualora ci siano fasi critiche. L’aumento complessivo di peso di una mamma è di circa 12,5 Kg.

Il portale Tuttodonna.net, sito web in cui vengono trattati e approfonditi temi legati all’universo femminile con particolare spazio dedicato alle gravidanze, ha tracciato quella che possa essere una dieta e una linea guida sull’alimentazione ideale da seguire quando si è in gravidanza, e non manca una clamorosa sorpresa legata ad un cibo quasi sempre reputato sano: il salmone affumicato.

Partendo dalla colazione, è consigliata una bevanda calda, due fette di pane integrale tostato e un cucchiaino di mele. Facoltativo il frutto a piacere.

Per quanto riguarda il pranzo invece, è consigliato il pesce ma qui iniziano le sorprese: evitate assolutamente il salmone affumicato. Questo pesce, dalle proprietà incredibili, ricco di acidi grassi come gli omega 3, utili al nostro organismo, è altamente sconsigliato in gravidanza per una serie di motivi.

Innanzitutto, il salmone affumicato è un alimento non cotto ma bensì crudo, il quale ha subito il processo di affumicamento che ha conferito al cibo si proprietà antiossidanti date dal fumo, ma non potrebbe aver annientato possibili agenti contaminanti biologici come larve o batteri presenti nel salmone.
Un particolare non trascurabile quindi per chi è in dolce attesa, perché con i cibi crudi, soprattutto quando provengono dal mare, non si scherza affatto.

Proseguendo nella linea guida sull’alimentazione da seguire durante la gravidanza, la merenda potrà essere costituita da un frutto a piacere e uno yogurt magro.

Allora il Salmone, ricco di Omega 3 utili al sostentamento metabolico dell’organismo, come assumerlo senza correre rischi? Ovviamente, l’unica via da percorrere per poter mangiare il salmone affumicato è quella della sua cottura purché sia di alta qualità e fresco. In questo caso diventa un alimento toccasana per lo sviluppo del feto, nel pieno della sua salute.

Molto importante in gravidanza è rimanere equilibrate e riconoscere quelle che erano le vecchie abitudini (alimentari e non) e comprendere quali di queste sono cambiate per forze di causa maggiore. Equilibrio alimentare (nuove sensazioni di sazietà o fame in nuove forme), equilibrio emotivo perché gli ormoni durante la gravidanza portano allo scatenarsi di emozioni che possono provocare comportamenti errati come riflesso e risposta a questi stati emotivi.

Un pieno controllo del proprio peso durante la gravidanza passa essenzialmente dal proprio autocontrollo ed equilibrio interiore: una seduta di Yoga non sarebbe una soluzione malvagia, anzi, come ormai comprovato lo yoga in gravidanza aiuta madre e figlio a instaurare un legame emotivo forte e stabile, migliorando la qualità di vita di entrambi.

 

CERCHI UN INTEGRATORE PER DIMAGRIRE NATURALMENTE?

curcuma per dimagrire