Dolori lombari: cause e rimedi efficaci

I dolori lombari e la lombalgia è una delle cause più frequenti che portano i pazienti a rivolgersi al proprio medico.

È stato stimato che, nei paesi sviluppati, circa l’80% della popolazione adulta soffre o ha sofferto di dolori lombari e questo rende ragione dell’interesse che questo tema suscita.

Vediamo dunque cos’è la lombalgia, quali sono le possibili cause di questi dolori, la sintomatologia con cui si presenta, i possibili rimedi ed i migliori esercizi per potenziare i gruppi muscolari interessati e per ridurre i dolori lombari.

Lombalgia cos’è

Questo è il punto di partenza, rispondere alla domanda che tutti si pongono: la lombalgia cos’è?

La lombalgia è un dolore che interessa la zona della bassa schiena e che per la sede viene comunemente chiamato anche mal di reni.

Parlare di mal di reni in realtà è improprio, perché questi organi non hanno nulla a che vedere con i dolori lombari della lombalgia.

Il dolore renale, tra l’altro, è dovuto ad un interessamento della capsula dell’organo o a patologie che coinvolgono le vie urinarie e che non riguardano sicuramente la situazione della lombalgia.

dolori lombari

Lombalgia sintomi e dolori lombari

Definito cos’è lombalgia, spieghiamo quali sono i sintomi di questa situazione patologica, ovvero ciò che il paziente che soffre di lombalgia avverte.

Come intuibile dal termine stesso, il sintomo cardine di questa condizione sono i dolori lombari, che si presenta nella zona bassa della schiena e che si possono talvolta irradiare a livello sacrale.

Il dolore può irradiarsi anche verso l’alto, interessando la parte dorsale della schiena, oppure verso il basso colpendo, oltre alla zona sacrale, anche cosce e glutei.

La lombalgia si presenta per lo più nella forma acuta, con un dolore dall’insorgenza improvvisa e di intensità variabile, ma generalmente rilevante.

La forma acuta della lombalgia non è quasi mai un evento drammatico e in genere va incontro a risoluzione spontanea in qualche giorno, con il giusto riposo.

È fondamentale in ogni caso consultare il proprio medico curante, da un lato per cercare di individuare insieme la causa della lombalgia, dall’altro per stabilire una eventuale terapia da assumere per il trattamento della sintomatologia e per la guarigione.

Sebbene la lombalgia acuta giunga sovente a risoluzione spontanea, non bisogna sottovalutare l’evenienza di una cronicizzazione della patologia.

La patologia cronica si può presentare con dolore medio – intenso, o con dolore lieve ma con maggior suscettibilità a possibili riacutizzazioni.

La lombalgia cronica e le sue riacutizzazioni sono al momento un evento che interessa una piccola quota dei soggetti affetti da lombalgia. Il dato preoccupante, però, è che questa quota è incrementata negli ultimi anni, segno che i pazienti sottovalutano la sintomatologia e si rivolgono poco al loro medico curante per stabilire come procedere al trattamento.

Come spiegato in precedenza, il dolore può irradiarsi anche ai glutei e alle cosce, interessando talvolta l’intero arto inferiore.

Quando anche almeno un arto inferiore è colpito non si parla più di lombalgia, ma più propriamente di lombosciatalgia.

Dolori lombari e lombalgia cause

I dolori lombari della lombalgia o della lombosciatalgia spesso non sono imputabili ad una sola causa, ma hanno un’origine multifattoriale.

Uno dei fattori di rischio è sicuramente la sedentarietà: una stile di vita sedentario ha ripercussioni sul benessere dell’organismo e si configura come fattore di rischio per una molteplicità di condizioni patologiche.

dolori lombari cause

Accanto alla sedentarietà, l’altra causa principale di lombalgia è l’assumere una posizione scorretta, soprattutto se ad essa si affiancano movimenti che richiedono lo spostamento o il sollevamento di pesi.

È stato stimato che una postura scorretta può essere identificata come causa circa in otto casi su dieci di dolori lombari.

La lombalgia può derivare poi da una debolezza muscolare, a carico dei muscoli addominali e dei muscoli lombari.

Anche in questo caso uno stile di vita sedentario non aiuta, sarebbe preferibile fare attività fisica se non quotidianamente, almeno due o tre volte alla settimana.

Gli esercizi dovrebbero essere rivolti con particolare cura a rafforzare i gruppi muscolari la cui debolezza può essere causa di dolori lombari.

In alcuni pazienti il fattore scatenante la lombalgia è una ridotta mobilità articolare a livello della schiena. Esistono esercizi specifici che si possono intraprendere anche in questo caso, per alleviare i dolori provocati da ridotta mobilità articolare.

La colonna vertebrale presenta delle curve fisiologiche, le quali garantiscono la mobilità del tronco e la corretta distribuzione del peso corporeo.

Alterazioni di queste curve fisiologiche possono essere alla base di dolori lombari, quindi portare alla lombalgia.

Un altro aspetto importante è il peso corporeo.

Un indice di massa corporea elevato, indicativo di sovrappeso o di obesità, è un fattore di rischio per diverse situazioni patologiche, tra cui anche il dolore lombare.

Lombalgia e dolori lombari: quali rimedi?

Nella sezione precedente sono state elencate e descritte le principali cause della lombalgia, sono qui ora descritti i possibili rimedi per i dolori lombari.

Una cura non invasiva per questi dolori può essere Osteoren Gel, un rimedio 100% naturale realizzato in Italia dall’azienda Bioness.

Una possibile terapia per la lombalgia acuta è quella che prevede l’assunzione di farmaci antinfiammatori e di antidolorifici.

L’assunzione dei farmaci deve essere fatta in base alle indicazioni del medico curante, è fondamentale non assumere farmaci senza indicazioni.

Un’alternativa naturale per combattere questi dolori sono i miorilassanti naturali.

Anche la ginnastica posturale, la ionoforesi, il tens, il tecar e la laser terapia possono configurarsi come efficaci rimedi per la lombalgia. I pazienti vanno incontro ad una riduzione della sintomatologia, con una diminuzione dei dolori lombari.

Nei casi più gravi e quando altre strade terapeutiche si sono rivelate inefficaci, l’indicazione potrebbe essere quella dell’intervento chirurgico, a cui dovrebbe seguire poi un periodo di fisioterapia. La chirurgia viene comunque riservata solo ai casi più complessi e che non possono essere trattati in altro modo.

Dolori lombari esercizi per mal di schiena

Alla base dei dolori lombari può esserci una condizione di malessere della muscolatura.

Rafforzare la muscolatura lombare è un ottimo rimedio per ridurre il rischio di sviluppare lombalgia, ecco perché è utile conoscere alcuni esercizi per mal di schiena.

Al termine della fase acuta del mal di schiena, si consiglia di seguire i consigli proposti di seguito per potenziare la muscolatura lombare.

1. Evitare di stare fermo, preferendo invece l’attività fisica quotidiana. Non sono richiesti sforzi immani, è sufficiente anche fare una rilassante passeggiata.
2. Fare esercizi di respirazione, ottimi anche per rilassarsi.
3. Impegnarsi in esercizi per il potenziamento della muscolatura addominale, dei quadricipiti e dei muscoli erettori della schiena.
4. Fare esercizi che coinvolgano il diaframma.

Oltre a questi consigli specifici relativi agli esercizi per il mal di schiena, è fondamentale fare attenzione alla postura o alle posture che si assumono nel corso della giornata.

Come elencato fra le cause di dolori lombari, una postura scorretta può essere un motivo di lombalgia.

Se si è obbligati ad assumere la stessa posizione per lungo tempo, si consiglia di fare esercizi di rilassamento appena possibile.

Seguendo uno stile di vita sano e facendo gli esercizi per il mal di schiena, si ridurrà il rischio di sviluppare dolori lombari.

 

Summary
Dolori lombari: cause e rimedi efficaci
Article Name
Dolori lombari: cause e rimedi efficaci
Description
I dolori lombari sono una delle cause più frequenti che portano i pazienti a rivolgersi al proprio medico. Vediamo quali sono le cause e i possibili rimedi.
Author
Publisher Name
Benessere Bellezza Online
Publisher Logo

CERCHI UN INTEGRATORE PER DIMAGRIRE NATURALMENTE?

curcuma per dimagrire