Donare il sangue fa male? Ecco la verità

Donare il sangue è un gesto di altruismo semplice da attuare, ma davvero molto utile per la comunità, e banche del sangue hanno molto bisogno di persone disposte a donare il sangue, ma alcuni sono frenati dalla convinzione che donare il sangue fa male.

L’idea che donare il sangue faccia male va inevitabilmente a ridurre il numero complessivo di volontari che si impegnano nella donazione. È importante quindi analizzare i reali rischi della donazione, per scoprire che in realtà donare il sangue non fa male.

donare il sangue fa male

Donare il sangue fa male?

La risposta è no, ma per convincersi appieno bisogna analizzare il tema in dettaglio.

La donazione di sangue da parte di un individuo adulto, sano e che si sottopone con regolarità ai dovuti controlli non comporta nessun rischio.

Per proteggere la salute del donatore è stata stabilita una procedura da rispettare per poter andare avanti con la donazione di sangue. Essa prevede un controllo del donatore prima che il prelievo venga effettivamente fatto.

Prima dell’effettiva donazione al donatore viene effettuato un controllo dell’emoglobina. Il donatore viene inoltre sottoposto anche a controlli periodici del sangue e questo costituisce anche una opportunità di prevenzione per chi dona.

Se i valori riscontrati non soddisfano i range fissati, il donatore non può procedere con il prelievo e questa decisione è volta a proteggere sia l’altruista, sia chi dovrebbe eventualmente beneficiare del sangue donato ed immagazzinato nella banca del sangue.

Oltre al controllo periodico del donatore, sono stati fissati anche limiti precisi per la quantità di sangue che viene prelevata e per la frequenza con cui è possibile rendersi disponibili per una donazione.

La quantità di sangue prelevata è al massimo di 450 centimetri cubi, con una variabilità consentita del 10%.

La frequenza con cui un uomo adulto sano può donare è di quattro volte all’anno, mentre per le donne in età fertile le donazioni massime sono due. Tra una donazione e l’altra devono trascorrere almeno novanta giorni.

Perché donare il sangue fa bene

donare il sangue fa bene

L’idea che donare il sangue fa male è sbagliata, donare il proprio sangue può portare dei benefici all’individuo che sceglie di fare questo gesto altruistico.

Il primo aspetto positivo è già stato descritto in precedenza: per donare il sangue il donatore deve essere perfettamente in salute e ciò comporta la necessità di verificare la salute del donatore attraverso esami ematochimici.

Il donatore ha dunque la possibilità di essere controllato periodicamente e di scoprire eventuali malattie non appena esse si presentano.

Sono stati condotti recentemente degli studi sui donatori di sangue, studi che hanno messo in evidenza come anche una singola donazione all’anno possa contribuire a ridurre il rischio di patologie cardiovascolari e di diabete. Questo effetto benefico sarebbe dovuto alla riduzione della ferritina tissutale che si verifica a seguito della donazione di sangue.

Consigli per donare il sangue

Appurato che l’idea che donare il sangue fa male è sbagliata, vediamo ora alcuni utili consigli per donare il sangue.

Il primo suggerimento è fare attenzione all’alimentazione nel giorno precedente a quello del prelievo, evitando di fare pasti ricchi di grassi ed eccessivamente abbondanti.

Bisogna ricordare inoltre di non fare colazione la mattina in cui il prelievo deve essere eseguito e non di fare prelievi durante il ciclo mestruale, con particolare attenzione al periodo che va dal decimo al ventunesimo giorno fra i cicli.

Per evitare la formazione di un ematoma, si consiglia di fare una leggera pressione sul punto del braccio su cui il prelievo è stato effettuato.

Si consiglia inoltre di non alzarsi bruscamente dalla sedia o dal lettino non appena il prelievo è stato concluso.

Evitare comportamenti poco salutari, come assumere alcolici e fumare, è essenziale nei giorni precedenti e successivi al prelievo e sarebbe auspicabile sempre.

 

CERCHI UN INTEGRATORE PER DIMAGRIRE NATURALMENTE?

curcuma per dimagrire