Manovra di Heimlich come si fa?

Questa manovra, descritta ed utilizzata per la prima volta nel 1974,  prende il nome dal suo inventore Henry Heimlich. Il dottor Heimlich, grazie a tale invenzione, fece una importante rivoluzione nei confronti delle persone a rischio a causa di insufficienza respiratoria.

Molte associazioni volontaristiche, nel corso dei loro progetti di preparazione del personale volontario, insegnano questa tipologia di azione che, in molti casi, è riuscita a salvare in extremis alcuni soggetti.

Cos’è la manovra di Heimlich?

La manovra di Heimlich è una tecnica di primo soccorso utile alla rimozione di qualunque tipo di ostacolo o ostruzione creatasi nelle vie respiratorie.

Per essere realmente utile a chi si trova in una situazione di emergenza, necessita di essere applicata, oltre che correttamente, anche in tempi eccessivamente ridotti.

La manovra di Heimlich è un meccanismo messo in atto attraverso una serie di movimenti “meccanici” realizzati ponendosi alle spalle del soggetto che si trova nella situazione di emergenza.

Si tratta di una una vera e propria tecnica di primo soccorso che deve necessariamente essere fatta nei pochi secondi successivi all’inizio dell’emergenza. Lo scopo è quello di liberare le vie respiratorie dalla presenza dell’ostacolo.

Ecco qui sotto un video che spiega come fare questa manovra.

Come praticarla correttamente?

Tutti abbiamo sentito parlare almeno una volta della manovra di Heimlich, ma pochi sanno come essa si pratichi nella maniera corretta.

Per effettuarla correttamente deve essere fatta alternando 5 colpi alla schiena a 5 spinte addominali.

E’ fondamentale, però, ricordare che questo tipo di tecnica è da applicarsi solo a soggetti che non si trovano in stato di incoscienza.

Se ci si trova di fronte a qualcuno che è a rischio di soffocamento, bisogna immediatamente esercitare una pressione sotto il diaframma.

In questo modo, la pressione esercitata a livello polmonare porterà, a sua volta, alla produzione di una pressione esercitata sull’ostruzione presente all’interno della trachea.

In sostanza la manovra viene applicata al fine di dare origine ad un colpo di tosse molto forte, per espellere ciò che sta ostacolando il transito dell’aria.

La persona che pratica la manovra di Heimlich deve mettersi in piedi dietro il paziente, stringergli le braccia attorno ai fianchi, precisamente al di sotto delle sue braccia.

Una delle due mani dovrà essere piegata e con il pugno chiuso e posizionata contro l’addome, tra lo sterno e l’ombelico. L’altra, invece, dovrà afferrare il pugno e realizzare delle spinte verso l’alto fino a provocare la fuoriuscita del corpo estraneo.

E’ necessario, però, che le spinte non comprimano o stringano la gabbia toracica.

Le nuove linee guida dell’European Resuscitation Council prevedono l’alternanza di 5 colpi dorsali e 5 compressioni.

La manovra di Heimlich può essere effettuata anche sui neonati, purché siano dati 5 colpi interscapolari e 5 compressioni toraciche sullo stesso punto in cui sarebbe possibile fare il massaggio cardiaco esterno.

manovra di heimlich

Come già detto, prima di iniziare questo tipo di manovra è opportuno valutare che il soggetto sia cosciente. Nel caso in cui il soggetto non sia cosciente è importantissimo chiamare e attendere di personale medico competente ed autorizzato.

Cosa fare mentre si attende l’arrivo dei soccorsi? Bisogna semplicemente sdraiare la vittima in posizione supina, accurandosi di poggiarla su una base rigida.

Lascia un commento