Tagli sulla lingua: cosa sono e come contrastarli

Notare di avere dei tagli sulla lingua può spaventare non poco e, proprio per questo motivo, è importante capire sia di cosa si tratta che come fare per rimediare. Iniziamo con il dire che, sebbene si tratti di un qualcosa che non capita così frequentemente, in alcuni momenti della vita i tagli sulla lingua possono comparire e bisogna sapere cosa fare.

Quando si parla di tagli di questo tipo, in gergo medico si tende a parlare di lingua fissurata, proprio perché sulla superficie dell’organo vengono a formarsi diversi solchi, talvolta profondi. Questa condizione non sempre deve destare preoccupazione e, come ritroviamo dall’articolo pubblicato su Salutarmente.it, in alcuni casi si tratta di qualcosa di congenito. Tante volte è un qualcosa che si eredita dai propri genitori, in altri casi la lingua fissurata si manifesta nel corso della vita. Per riconoscerla, come si può immaginare, basta guardare la lingua e vedere se questa presenta crepe o solchi.

Come detto, non sempre tutto ciò si collega a una patologia vera e propria, ma è utile sapere quando  questo può accadere e come fare per rimediare.

Prima di andare ad analizzare da vicino le patologie potenzialmente connesse a una lingua che presenta tagli, ci si deve domandare se questa condizione comporta o meno del dolore. Si deve, quindi, dire che in alcuni casi, quando avanzi di cibo vanno a finire proprio nei solchi, si possono avvertire dei leggeri dolori e un po’ di bruciore: per evitare il tutto basta spazzolare la lingua con uno spazzolino per pulirla a fondo.

A volte, quando si hanno queste fessure sulla lingua, si tende a perdere un po’ il gusto e si può notare una accentuata secchezza delle fauci.

Venendo al dunque, è utile sottolineare che in alcuni casi questa condizione può essere connessa a due patologie come la Sindorme di Melkersson Rosenthal e la Sindrome di Down. Come detto, però, non sempre c’è correlazione tra le cose e, pertanto, è utile un consulto medico per stabilirlo. Nella maggior parte dei casi, si tratta di solchi dovuti a una cattiva igiene oraria o a un’infestazione di vermi. Anche malattie ematiche possono provocare questi solchi sulla lingua. Tra le altre cause ci sono anche disturbi al fegato, disturbi ormonali ecc.

Per curare la situazione, si deve fare molta attenzione all’igiene orale e si devono usare dei prodotti disinfettanti. È utile spazzolare la lingua in maniera approfondita, così da evitare l’accumularsi di detriti derivanti da ciò che si mangia, ma non si deve esagerare, per non aggravare la situazione e amplificare il dolore. Inoltre, si deve anche sottolineare che in questi specifici casi il lavaggio dei denti diventa uno step imprescindibile dopo ogni pasto e non può in alcun modo essere saltato, proprio perché si deve evitare che dei pezzetti di cibo finiscano nei solchi, soprattutto in quelli che si presentano più profondi.. Inoltre, è anche utile integrare nella propria alimentazione tutte le vitamine necessarie. Miele, Aloe Vera, radice di liquirizia, bicarbonato possono essere dei rimedi naturali per curare le piaghe sulla lingua.

Come sottolineato in precedenza, si tratta di un problema che può essere molto fastidioso, specialmente perché la lingua tende a essere più gonfia e dolorante, ma non sempre il tutto è connesso a qualche disturbo o a qualche patologia più o meno seria. In ogni caso, è sempre importante seguire quelli che sono i consigli degli esperti e richiedere un consulto medico, per fugare i dubbi. Come detto, non è un qualcosa che si manifesta solo in età adulta, perché in alcuni casi i bambini possono avere la lingua con solchi e tagli sin dai primi giorni di vita.

CERCHI UN INTEGRATORE PER DIMAGRIRE NATURALMENTE?

curcuma per dimagrire